I numeri e le curiosità della terza edizione della “sfida più golosa dell’anno”

  • Il tema conduttore delle selezioni di gara di quest’anno è lo “Spritz Time!”, inteso come momento quotidiano di relax e ritrovo con gli amici, al termine della giornata lavorativa;
  • La giuria della Finale quest’anno è composta da professionisti del settore (chef, pasticceri, esperti culinari) e dai Campioni delle precedenti edizioni della TWC; presidente della Giuria del Grand Final è Roberto Lestani, presidente della Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria Cioccolateria;
  • Per la prima volta, quest’anno le selezioni della TWC sono andate oltre i confini di Treviso e dell’Italia!
    Queste le tappe 2019: “Bibione e Venezia Orientale – Summer Selections” (22 e il 23 giugno); “Friuli Venezia Giulia Selections” a Villa Manin di Passariano (Udine, 21 e 22 settembre); “European Selections” (Bruxelles, 11-14 ottobre); “Grand Final” in piazza dei Signori a Treviso, l’1 e il 2 novembre;
  • Spontaneamente, una concorrente ha fatto nascere l’hashtag poi utilizzato nei social network: #civediamoaTreviso;
  • In occasione del “Grand Final” a Treviso, è stata installata in piazza dei Signori una “Green house” dal sapore Ottocentesco come teatro delle ultime selezioni, le semifinali e la finalissima;
  • Alcuni dei finalisti dell’edizione 2018 hanno creato, durante l’ultimo anno, le proprie “squadre” per formare i partecipanti, insegnando loro alcune tecniche per migliorare i loro Tiramisù: Francesca Piovesana, Moira Bardini e Lisa Luison;
  • Per la prima volta nella TWC, una concorrente (proveniente dalle “European Selections” di Bruxelles) ha guadagnato l’accesso alle semifinali sia per la ricetta originale sia per quella creativa del Tiramisù. Dovrà però scegliere, in caso di passaggio alla Finale, in quale delle due versioni concorrere;
  • I Paesi esteri rappresentati quest’anno sono Cina, Australia, Uruguay, Gran Bretagna, Belgio, Olanda, Svizzera, Austria;
  • Per le selezioni della gare, anche quest’anno il test online ha registrato numeri da record con oltre 5mila candidature per i soli 100 posti disponibili: le domande riguardavano la preparazione del tiramisù, la sua storia e il regolamento della gara;
  • I partecipanti ricevono un “kit del concorrente” contenente gli ingredienti base del Tiramisù originale: un pacco di savoiardi, una confezione di mascarpone, uova (pastorizzate), un pacco di zucchero, una confezione di cacao e inoltre (a inizio gara) caffè già pronto preparato con la moca;
  • In totale, quest’anno vengono utilizzati 14.400 savoiardi “Matilde Vicenzi”, circa 700 chili di zucchero, oltre 160 chilogrammi di mascarpone “Lattebusche”, l’equivalente di 11mila uova “Amadori”, 30 chili di caffè Hausbrandt macinato e 50 chili di cacao;
  • Il piatto di gara per le selezioni misura 14×11 cm. Per le semifinali e la finale misura invece 28×17 cm;
  • I Campioni che verranno incoronati quest’anno voleranno a Curitiba, Paraná, in Brasile, dove saranno ospiti e protagonisti della “Settimana della Cucina Italiana nel mondo”, evento promosso dal Ministero degli Esteri in tutte le Ambasciate del Mondo;
  • Per il terzo anno consecutivo, anche Sale&Pepe è al fianco della TWC come media partner di settore;
  • Tramite il sito www.tiramisuworldcup.com o presso l’ufficio turistico di Treviso, è possibile acquistare la “Tiramisù Card” che garantisce gli sconti presso locali ed attività del territorio, durante tutto l’anno;
  • Il 15 dicembre si terrà la Tiramisù World Cup Junior, anche quest’anno presso l’Istituto “Lepido Rocco” di Lancenigo di Villorba (Treviso);

Articoli correlati