E’ nella ricetta originale del Tiramisù Campione del Mondo da oramai cinque anni, da quella prima edizione della “sfida più golosa dell’anno”, vinta allora dal giovane feltrino Andrea Ciccolella: il mascarpone Lattebusche è l’ingrediente fondamentale della crema per realizzare il dessert italiano più famoso nel mondo.

La Tiramisù World Cup comincia la sua sfida. Dall’8 al 10 ottobre, a Treviso, duecento concorrenti (rigorosamente non-professionisti, ndr.) si daranno battaglia a suon di savoiardi e uova per realizzare la miglior ricetta che verrà poi incoronata “campione” per l’edizione 2021.

Immancabile, nella preparazione del celebre “dolce al cucchiaio”, il mascarpone.

Ed è proprio il prodotto della Lattebusche di Cesiomaggiore ad accompagnare da oramai un intero lustro la ricetta che ogni anno viene interpretata e personalizzata dagli aspiranti “chef” provenienti da tutto il mondo, fra cui spunta il “più buono del mondo”.

«Ho preparato centinaia di volte il Tiramisù – racconta Andrea Ciccolella, Campione del Mondo della Tiramisù World Cup nel 2017 con la sua versione originale – .  Posso confermare che il migliore mascarpone che io abbia trovato in commercio è senza dubbio quello Lattebusche: garantisce alla crema la qualità ideale che cerco nella preparazione del dolce».

«Il segreto della bontà dei nostri prodotti è la materia prima – afferma Matteo Bortoli, responsabile Marketing della Cooperativa bellunese – ovvero rigorosamente latte locale proveniente dalle aziende agricole dei nostri Soci produttori. Questo, assieme ai numerosi controlli che effettuiamo lungo tutta la filiera, ci permette di garantire prodotti di qualità e gusto eccellenti».



Articoli correlati